Quando la tecnologia funziona

November 26, 2008 at 12:21 pm | Posted in life | Leave a comment

Sono rimasta piacevolmente colpita dal sito http://www.187.it. Registrazione semplicissima in quanto tutti i dati richiesti si trovano sulla bolletta, pagamento online comodo e veloce.
E io posso dire addio alle code in posta.

Plumcake mele e cioccolato

November 16, 2008 at 3:11 pm | Posted in pappa | Leave a comment

Cucinare, come ho gia’ detto, mi rilassa. Preparare dolci, in particolare.

C’e’ qualcosa nel pesare ingredienti, nell’impastare, nell’osservare una torta che lievita attraverso il vetro del forno… un qualcosa che mi dona sempre una certa pace interiore. C’e’ qualcosa di magico nel vedere quell’algoritmo che e’ una ricetta trasformarsi, grazie alle mie mani, in qualcosa di tangibile, dotato di un profumo, una consistenza, un sapore.

Il profumo della torta si spande per la casa e si porta via, per un momento, tutte le fatiche e i problemi della vita.

Ingredienti

  • 150 gr di ricotta
  • 130 gr di zucchero
  • 180 gr di farina
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di latte
  • 3 cucchiai di olio di semi
  • ½ bustina di lievite
  • 5 cucchiaiate di gocce di cioccolato
  • 2 mele a pezzetti
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere

Preparazione

Mescolare ricotta, uovo, zucchero, latte e olio di semi, montare il tutto con le fruste elettriche per un paio di minuti. Aggiungere la farina e il lievito (io continuo a usare le fruste per amalgamere il tutto)
Aggiungere in ultimo le mele, la cannella e il cioccolato.
Versare in una tortiera e cuocere a 180 C per 50 minuti circa.

Andiamo bene

November 14, 2008 at 6:12 pm | Posted in life | Leave a comment

Certe notizie mi rendono davvero fiera di abitare in questo paese. Ma alla fine, che altro ci si poteva aspettare?

Trenitalia

November 14, 2008 at 5:40 pm | Posted in life | Leave a comment

Ovvero, quando la tecnologia NON funziona.

Lo scorso week end l’ho trascorso a Ginevra per il compleanno di un amico.

Per usufruire delle tariffe scontate sul Cisalpino, ho prenotato il mio biglietto A/R un paio di settimane prima sul sito web di Trenitalia.

Il giorno della partenza mi reco alle macchinette in Centrale per stampare i miei biglietti (no, niente ticketless per i viaggi all’estero, purtroppo). Menomale che ero in larghissimo anticipo, perche’ la procedura di stampa del biglietto di ritorno si blocca a meta’, e da quel momento ogni tentativo di reinserire il PNR nel sistema di stampa ottiene solo il laconico messaggio: “prenotazione bloccata, rivolgersi alla biglietteria”.

In biglietteria non sanno che pesci pigliare. Non possono stamparmi il biglietto, perche’ la prenotazione risulta bloccata anche a loro e non hanno accesso ai sistemi centrali. L’impiegato fa’ un paio di telefonate e l’unica cosa che riesce a fornirmi e’ l’indirizzo di un’agenzia di viaggi ginevrina che pare abbia una connessione ai server Trenitalia (e quindi pare possa stamparmi il biglietto, dato che le biglietterie delle ferrovie svizzere non possono). Gli chiedo se non puo’ lasciarmi qualcosa, una nota, un nonsoche’, ma mi dice che non puo’ fare nulla.

Ormai sto per perdere il treno, quindi ringrazio e me ne vado a Ginevra…

Il controllore del Cisalpino mi consiglia di provare a stampare il biglietto a Domodossola, ma ovviamente la macchinetta alla stazione e’ rotta. A Ginevra arrivo a notte inoltrata, troppo tardi per poter chiedere informazioni.

Il giorno dopo la situazione e’ questa: l’agenzia di viaggi indicatami a Milano e’ chiusa da tempo e in biglietteria alla stazione di Ginevra mi dicono che del mio PNR loro non sanno che farsene e che quindi non ho un biglietto valido…

La soluzione e’ stata il trionfo dell’italianita’: ho telefonato a un mio “insider” Trenitalia.

Tempo un paio d’ore, il mio biglietto era stato sbloccato. E mi e’ stato consegnato dal capotreno, sul treno del ritorno. Mi chiedo cos’avrei fatto senza il mio insider. Probabilmente avrei dovuto acquistare un nuovo biglietto, e poi farmi rimborsare. Mi chiedo anche perche’ sia cosi’ difficile ottenere assistenza quando una procedura non va a buon fine…

Come conclusione di questo week end particolare, il treno del ritorno si e’ fermato a Brig per via di uno sciopero. Sono arrivata a Milano con un paio d’ore di ritardo, ma dal finestrino del pullman sostitutivo mi sono goduta lo splendido panorama notturno del passo del Sempione innevato. Non sempre tutti i mali vengono per nuocere.

Che gente

November 7, 2008 at 12:46 am | Posted in life | Leave a comment

La prossima volta che incontrero’ un gruppo di persone di colore in metropolitana, mi complimentero’ con loro di quanto sono abbronzati.

Che poi, se mi menano, mica e’ colpa mia. Io ho solo detto una carineria

Crostata di frutta

November 5, 2008 at 1:27 pm | Posted in pappa, Uncategorized | Leave a comment

Ho iniziato a guardare Pushing Daisies. E dato che questo telefilm stuzzica il mio lato “pasticcere”, ecco la ricetta della mia crostata (sono particolarmente fiera della mia ricetta per la pasta frolla):

Ingredienti

Per la frolla:

  • 200 gr di farina
  • 100 gr di burro freddo a dadini
  • 100 gr zucchero
  • 1 uovo

Per la crema pasticcera:

  • 4 tuorli
  • 400 ml di latte
  • 40 gr di farina
  • 6 cucchiai di zucchero
  • aroma vaniglia

Per la decorazione:

  • Frutta fresca a piacere
  • 1 confezione di gelatina per torte

Preparazione:

Impastare la frolla, farne una palla, avvolgerla nella pellicola e far riposare in frigorifero per mezz’ora.
Stendere la frolla in  una tortiera, bucherellare il fondo con una forchetta e coprirla con un foglio di carta da forno riempito di riso crudo o legumi secchi (serve per non far gonfiare la pasta durante la cottura). Cuocere a 180 gradi per 30 minuti.
Nel frattempo, preparare la crema pasticcera montando le uova con lo zucchero in un pentolino. A parte sciogliere la farina nel latte e aggiungerla alle uova insieme alla vaniglia.
Far cuocere la crema a fuoco basso mescolando di continuo finche’ non si sara’ addensata al punto giusto.
Versare la crema pasticcera nel guscio di frolla, decorare la crostata con la frutta e se si desidera ricoprire con la gelatina.

crostata_frutta1

Blog at WordPress.com.
Entries and comments feeds.