Il mio mito

July 30, 2008 at 6:09 pm | Posted in geek | Leave a comment

Bisogna trattarli bene, i sistemisti, se no si vendicano e poi sono dolori.

Advertisements

Da grandi poteri derivano grandi responsabilit√†

July 30, 2008 at 5:09 pm | Posted in geek, work | 1 Comment

Un’altra password di root. Ennesimo server non mio da resuscitare, col proprietario che nel frattempo nuota beato fra le onde.

E’ che un po’ e’ anche colpa mia, troppa fiducia in quel dannato UPS che invece mi ha tradito e ha incasinato il server. Stando cosi’ le cose, mica posso far finta di niente e lasciare tutto cosi’ com’e’…

Tatuaggi

July 27, 2008 at 6:43 pm | Posted in geek | Leave a comment

Oggi, in piscina, ho visto una ragazza che sfoggiava un bel pinguino Tux tatuato sul fondoschiena.

Sara’ stata una sistemista?

Beatitudini

July 25, 2008 at 5:57 pm | Posted in life | Leave a comment

Sdraiarsi una mezz’oretta al sole dopo una quarantina di vasche in piscina, approfittando di una pausa pranzo un po’ allungata e di questo meraviglioso cielo azzurro…

Alla faccia di chi pensa che restare a Milano in piena estate sia una cosa triste!

Il bisogno aguzza l’ingegno

July 16, 2008 at 10:49 pm | Posted in geek | Leave a comment

Eh si… alla fine si impara anche a usare il malefico comando route con la sintassi MacOsX.¬†

E tutto per ascoltare una canzone.

Sicuramente ci mettevo meno a cercarla sul mulo. Ma volete mettere la soddisfazione di prendersela direttamente dal computer di casa di un amico rimbalzando fra diverse VPN?

Di melanzane, cene in solitudine e oggettistica da cucina

July 14, 2008 at 9:45 pm | Posted in life | Leave a comment

Probabilmente la cosa che trovo piu’ strana della vita da single e’ cenare da sola. Non sono abituata a non aver nessuno con cui condividere il desco e i pensieri della sera.¬†

Quindo eccomi davanti al mio piatto di pasta alla norma, fra gli oggetti di una cucina che pian piano mi diventa familiare. A pensare come a volte si diano delle cose per scontate, come l’avere qualcuno con cui commentare il buon sapore e l’eccessiva untuosita’ delle mie melanzane. O come il nome di quel buffo aggeggio fatto a mestolo coi buchi, che prima cercavo disperatamente. Nel mio dialetto, rivolgendomi alla nonna che mi ha insegnato a cucinare, saprei come chiamarlo, ma¬†non ho idea del suo nome in italiano. Eppure e’ una cosa cosi’ semplice, un mestolo con i buchi…

CR/LF

July 8, 2008 at 10:40 am | Posted in life | Leave a comment

Si ricomincia.

Con l’ennesimo trasloco, con l’ennesimo nuovo mazzo di chiavi.

Blog at WordPress.com.
Entries and comments feeds.